Sottomisura 4.3: a che punto sono i progetti finanziati?

Sottomisura 4.3: a che punto sono i progetti finanziati?

Guarda l’infografica con i dati sullo stato di avanzamento dei progetti

 

A partire dal Piano irriguo nazionale, il Mipaaf ha assunto un ruolo importante nella programmazione e nel finanziamento di infrastrutture irrigue per incentivare un uso più efficiente della risorsa e rendere il settore agricolo più competitivo e resiliente alla carenza idrica.

È con tali premesse che, nell’ambito del PSRN 2014-2020, nasce la sottomisura 4.3 – tipologia di operazione 4.3.1 – investimenti in infrastrutture irrigue. 

Con la sottomisura 4.3, infatti, il Programma – grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea tramite il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (Feasr) – sostiene la realizzazione di infrastrutture irrigue per aumentare l’efficienza nell’uso della risorsa idrica a tutela dell’ambiente oltre che per mitigare gli effetti del rischio siccità. Gli investimenti sono volti, in particolare, alla modernizzazione delle infrastrutture esistenti, alla realizzazione di nuovi bacini di accumulo e all’incentivazione del riutilizzo delle acque reflue a scopo irriguo.

Si stima che ciò produrrà un risparmio idrico di circa 235 milioni di metri cubi e un efficientamento delle aree irrigate che inciderà su di una superficie di oltre 546.000 ettari, corrispondente al 18% circa della superficie nazionale attrezzata per l’irrigazione. 

Quanti sono i consorzi coinvolti e dove si trovano? 

Qual è lo stato di avanzamento dei loro progetti? 

Nell’infografica la risposta.

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close